Pratiche videosorveglianza per Amministratori di Condominio

Pratiche videosorveglianza per Amministratori di Condominio

Come abbiamo già visto in questo articolo anche il Condominio è obbligato a presentare la richiesta di Autorizzazione all’uso delle telecamere nei luoghi di lavoro, quando viene impiegato personale subordinato (portineria) sia in full-time che part-time .

La pratica di videosorveglianza, dev’essere approntata prima dell’effettiva installazione ed è subordinata all’autorizzazione rilasciata dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro .

Disgiuntamente dalla presenza o meno del personale di portierato, è necessario provvedere alla redazione della documentazione GDPR in tema di gestione di accesso dell’impianto, richieste immagini, suddivisione dei costi, informative (minima ed estesa) , lettere di incarico di responsabili e manutentori (con o senza mandato di assistenza periodica) .

La redazione della documentazione GDPR , non è una perdita di tempo , bensì, oltre ad esser un atto legislativo dovuto nei confronti dei condomini,rappresenta la corretta gestione dei dati (registrazione video) oltrechè una prova precostituita di tutela in caso di atti illeciti per asportazione degli apparati di videoregistrazione .

Ebbene sì, avendo un progetto scritto per la realizzazione dell’impianto di videosorveglianza con descrizione tecnica del funzionamento e correlando la documentazione GDPR sull’impatto del sistema stesso , si ottiene una precisa “fotografia” dell’impianto , laddove viene descritta e motivata l’adeguatezza della sicurezza delle informazioni (si ricorda che le c.d. “misure minime” scompaiono con il GDPR) applicate all’impianto medesimo.

Attraverso il nostro servizio di pratiche di videosorveglianza, lo studio di amministrazione potrà quindi avere :

  • Una precisa e puntuale situazione di ogni impianto , installato o da installare . Risparmiando tempo e denaro nel recuperare informazioni a posteriori
  • La sicurezza che gli impianti di videosorveglianza con attività di portierato abbiano ottenuto la debita autorizzazione . Senza rischiare sanzioni amministrative e penali .
  • Sotto controllo tutte le procedure uniformate in tema di videosorveglianza e telecamere in condominio.
  • Nessuna perdita di tempo per la redazione della documentazione e code negli uffici amministrativi.